UFFICIO NAZIONALE PER LA PASTORALE DEL TEMPO LIBERO, TURISMO E SPORT
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

US ACLI: Lo sport che vogliamo (15-16 settembre 2018)

Una risorsa per le Comunità
13 settembre 2018

Comunicato Stampa

Roma, 13 settembre 2018 - Uno sport accessibile a tutti, strumento di benessere, inclusione e riscatto sociale, capace di far esplodere potenzialità e responsabilità per la crescita culturale e sociale del territorio e dei cittadini. È questo il messaggio della Giornata nazionale 'Lo Sport che Vogliamo',

che l’US Acli promuoverà nella sua prima edizione il 15 e 16 settembre, su espressa volontà dei dirigenti partecipanti al Congresso Nazionale che nel 2017 ha eletto il nuovo Presidente Nazionale dell’US Acli, Damiano Lembo.

La Giornata su svolgerà in contemporanea su tutto il territorio nazionale e si differenzierà secondo le esigenze sportive e sociali locali, rispetto ai destinatari, alla sede di svolgimento e all’attività motoria e/o sportiva proposta. In tutto, 38 province aderenti (Agrigento, Alessandria, Ascoli Piceno, Avellino, Benevento, Bologna, Cagliari, Caltanissetta, Caserta, Catania, Catanzaro, Cosenza, Cuneo, Genova, Latina, Lecce, Matera, Messina, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Parma, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Rieti, Roma, Rovigo, Savona, Siracusa, Taranto, Teramo, Torino, Trento, Trieste, Varese) in 17 regioni italiane, 46 eventi programmati per 63 attività e discipline sportive promosse.

Un evento che valorizza il binomio sport e cittadinanza attraverso i tanti modi in cui l’US Acli è presente sul territorio. Sono stati scelti per questo luoghi simbolo della cittadinanza vissuta o negata e/o spazi urbani da valorizzare, sostenere e rilanciare attraverso lo sport: parchi, piazze, impianti e campi sportivi, siti culturali, centri per immigrati, parrocchie, centri sociali, comuni colpiti dal terremoto.

Coinvolti bambini, giovani lontani dalla pratica sportiva, adulti, anziani, famiglie, disabili, immigrati, rifugiati e detenuti. La proposta motoria e sportiva spazia dai tornei alle esibizioni, dai giochi alle attività di avviamento alla pratica sportiva, dalle camminate a piedi o in bicicletta alle attività paralimpiche. L’obiettivo che si pone l’US Acli con la Giornata Nazionale “Lo Sport che Vogliamo” è quello di arrivare il più possibile a presidiare luoghi ‘sensibili’ per tutto l’anno, attraverso iniziative virtuose che possano mettere a disposizione dei cittadini siti idonei a praticare sport e inclusione sociale.

“Iniziamo la nuova stagione con un bell’impegno - ha dichiarato il Presidente dell’US Acli, Damiano Lembo - è la prima volta che organizziamo questo evento. È stata un’esigenza nata davvero dal territorio e i numeri delle Province partecipanti ne sono la testimonianza. C’era la voglia di portare l’US Acli in piazza, di scendere con i nostri colori e soprattutto di portare il nostro sport, strumento attraverso il quale fare inclusione e trasmettere messaggi di buone pratiche. Sono felice che questa iniziativa di cui sentivamo fortemente l’esigenza stia per partire. I nostri compagni di viaggio sono un grande motivo di orgoglio per noi rispetto al valore che vogliamo portare per le strade italiane”.

“L’iniziativa ‘Lo sport che vogliamo’ - le parole di Don Gionatan De Marco, Direttore dell’Ufficio nazionale della CEI per la pastorale del tempo libero, turismo e sport - che l’USAcli propone in questo week end di settembre è un bellissimo invito a scendere in campo perché c’è qualcosa di bello da raccontare e da mostrare. C’è da raccontare il volto di uno sport di volti, dove ogni persona conta non per i risultati che porta a casa, ma per il fatto stesso che c’è! C’è da raccontare i tratti di uno sport, dove prima del risultato conta il coraggio e il rispetto che si traduce in entusiasmo e fair play! C’è da raccontare il peso di uno sport capace di inclusione e di solidarietà, dove non si gioca mai a porte chiuse… per nessuno!”.

“Ma raccontare non basta! - ha proseguito De Marco - Bisogna anche mostrare! Ed è ciò che l’US Acli cerca di fare nelle pieghe nascoste della sua storia. Mostra uno sport dove la persona è al centro e dove l’esperienza sportiva è per la sua crescita integrale. Mostra uno sport dove le mani tese per incoraggiare e rialzare vengono applaudite e premiate più dei gol o dei punti fatti. Mostra uno sport dove la testimonianza responsabile e solidale fa fare un salto di qualità. Mostra uno sport dove libertà e creatività si fondono in una gioia che sprizza da tutti i pori… e non importa se a volte è esagerata.
Come Chiesa italiana promuoviamo uno sport per la gioia! È questo lo sport che vogliamo.. di cui l’US Acli ne è un instancabile artigiano”.

L’iniziativa è parte integrante del progetto presentato dall’US Acli al Coni per il 2018, gode inoltre del patrocinio dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e del quotidiano nazionale Avvenire.

“Lo sport - ha dichiarato il Presidente dell’ANCI, Antonio Decaro - è da sempre uno strumento di inclusione e integrazione sociale che accorcia le distanze e azzera le differenze. Uno strumento nel quale per primi i sindaci credono e sul quale investono. L’ANCI sostiene con convinzione l’appuntamento dell’Unione Sportiva ACLI”.

Di seguito i programmi di alcune delle Province italiane coinvolte nella Giornata Nazionale ‘Lo Sport che Vogliamo’.

ROMA
La Giornata di Roma si terrà presso l’impianto sportivo ‘Fabio Gori’ al Corviale, quartiere tra i più interessati nella periferia della Capitale a iniziative di riscatto sociale. Bambini, giovani e adulti del quartiere potranno prendere parte attiva in acqua con attività di pallanuoto, nuoto sincronizzato e acquacircuit e yoga in acqua.

ASCOLI PICENO
Nella provincia di Ascoli Piceno si svolgeranno le ‘camminanze celesteniane’, camminata con visita ai monumenti del territorio colpito dal sisma. Aperta a tutte le età, l’iniziativa si svolgerà sabato 15 settembre con partenza da Castel San Pietro per arrivare a Portella. Si tratta di un’attività che rientra nell’ambito del progetto ‘Ricostruire le comunità’ e vengono realizzate da U.S. Acli provinciale col sostegno di Banca Intesa San Paolo, Comune di Venarotta e Comune di Palmiano.

PADOVA
L’appuntamento è domenica 16 settembre dalle ore 15.00 in piazza a Polverara e/o presso la palestra 5 Cerchi in viale dello Sport. Collaborano attivamente all’evento il Comune di Polverara e le società sportive Drago Verde, Kuma Dojo, Polisportiva Arcobaleno, Roncaglia Basket, Yabagi Do. La giornata è rivolta principalmente a bambini e giovani, con attività di ginnastica ritmica, basket, calcio a 5, arti marziali, gioco danza, attività motoria ed esibizioni di arti marziali, ginnastica ritmica.

MESSINA
Puntare ad uno sport partecipato, inclusivo, aggregativo, pulito ed accessibile: queste le linee guida del programma sportivo che l’US Acli di Messina intende mettere in campo per le prossime stagioni con la nuova Presidenza Provinciale del neo eletto Nino Scimone, attuale Responsabile Comunicazione US Acli Nazionale. In particolare, in occasione della Giornata Nazionale ‘Lo sport che Vogliamo’, nella città dello Stretto andranno in scena diverse esibizioni il 15 settembre, mattina e pomeriggio, nella Cittadella dello Sport del Cus di Messina. In particolare arti marziali, tra cui un’interessante esibizione di Krav Maga. Si tratta di un sistema di autodifesa di origine ebraica, con l’obiettivo di avvicinare le donne a corsi di difesa personale.

LATINA
La giornata si svolgerà il 16 settembre al Parco delle Rimembranze (Sezze), dove cittadini e immigrati sono tutti invitati a cimentarsi in molteplici discipline. Coinvolte in tutto 30 associazioni: calcio a 5, pattinaggio, canoa, mountain bike, minibasket, minivolley, arrampicata con l’alpinista Daniele Nardi, camminata a 6 zampe, con la partecipazione speciale di circa 20 esemplari della Protezione Civile che daranno vita a un’esibizione di ricerca dispersi. È anche prevista un’esibizione di danza e attività di canoa coniugata alla sostenibilità ambientale. Prevista anche la possibilità per le donne di usufruire di un’ecografia mammaria gratuita. L’evento godrà del patrocinio della Provincia di Latina e del Comune di Sezze, apriranno la giornata il sindaco Sergio Di Raimo e il presidente della Provincia di Latina, Carlo Medici.

AGRIGENTO
Nel suggestivo parco della Valle dei Templi, dal 1997 patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, una giornata unica grazie a una passeggiata archeologica per bambini e adolescenti tra il famoso Teatro Greco e il campo dell’Olympeion. L’evento è sostenuto dall’Ente del Turismo e dal Comune di Agrigento. Coinvolto anche il CTA di Agrigento. A Joppolo Giancaxio (AG), invece, andrà in scena un torneo di calcio a cinque per bambini organizzato dalla associazione Peter Pan Agrigento.

...e tante altre ancora!

In allegato documentazione utile e locandina